Ma a Guardia chi difende gli interessi di chi non ha votato Floriano Panza?

nessun commento

Le truppe antisistema Panza sono scomparse. Ormai resta un manipolo di disperati senza arte né parte né progetto. Un esercito di Fantozzi, una brigata Ridolini, un’armata Brancaleone di disperati che non fuggono solo perché non saprebbero dove andare. Due anni orsono sono andati incontro al suicidio politico per evidente mancanza di alternative. Chi poteva scegliere, ha scelto: infatti i colonnelli oggi stanno con Floriano, i capitani pure, perfino i sergenti maggiori hanno trovato spazio. Gente che evidentemente si accontenta delle briciole: uno fa il suo autista, uno il maggiordomo, uno gli fa aria col ventaglio nelle giornate d’estate. Gente che non riuscirebbe ad emergere autonomamente nemmeno portando in dote Monica Bellucci. Che ha lo spessore politico della carta velina. Del resto che ci volete fare? A Floriano devono tutto, ma proprio tutto: magari non lo sopportano, come tanti, troppi, come quelli che se ne sono andati, e che oggi sono così malmessi che non riescono nemmeno a sbattere la porta. In fondo sono solo Sancho Panza che non amano il loro Don Chisciotte. Una squadriglia di poveretti, insomma. Restano Mimì, Cocò e…, tutti lì a chiedersi: e noi chi siamo, uomini o caporali? Tutto il casino, le liti furibonde, gli urlacci, le minacce e i toni esagitati, il rapido passaggio dalle celebrazioni per la composizione della lista elettorale alla generale sensazione di impasse, per chi? Per che cosa? In questi anni, al di la dell’apprezzabile eccezione rappresentata da Carlo Falato, avete visto forse qualcuno di loro esporsi alla luce del sole per contrastare l’amministrazione Panza? Macché. Persino quelle che fino a poco tempo fa erano considerate le fidatissime leve di Amedeo Ceniccola, sono ormai più vicine a Floriano che al loro ex leader. Chi vuol essere lieto sia, del doman con Amedeo non v’è certezza. Voi capite che, alle prossime elezioni,  individuare qualcuno che abbia ancora la volontà di affrontare la battaglia della vita con una truppa di questo genere è come andare a giocare la finale di Champions con la selezione scapoli-ammogliati del paese. Non c’è partita e soprattutto non c’è determinazione. La verità fa male lo so, ma è la cruda verità. Quella che doveva essere la grande rivolta nei confronti sistema rappresentato da Floriano Panza è miseramente fallita. Oggi non c’è nessuno che difende gli interessi di quei cittadini che, non avendo sostenuto il sindaco Panza, sono totalmente abbandonati a se stessi. Chi si occupa e si preoccupa di loro? C’è qualcuno(a) a cui rivolgersi? Se c’è batta un colpo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...