Riti Settennali: “Si ponga un freno alla frenesia mediatica”

nessun commento

Don Giamberto Mastronardi, Don Giambo, come viene chiamato affettuosamente dai fedeli della comunità di Bonea, e oggi co-parroco di Paupisi, ha dichiarato che i Riti Settennali di Guardia possono essere considerati alla pari di una “sagra di paese”, un “semplice appuntamento folkloristico”. I Comitati rionali, promotori dell’evento, considerano “inopportuno quanto dichiarato da don Giamberto. Sono affermazioni che non hanno alcun fondamento e mirano solo a gettare discredito sulla comunità di Guardia e anche su quella di Paupisi. I Riti Settennali di Penitenza in onore dell’Assunta sono una manifestazione di fede, una forma solenne di pietà popolare”. Non ne sono del tutto certo: ma il fatto che su questi luoghi disameni, depauperati e depressi, si scrivano sciocchezze tali da far ammutolire l’Assunta vuol dire che le cose volgono proprio al peggio. E non c’è solo l’avversione dei modernisti, adesso anche l’aggressione contro la modalità elegiaca dei Riti guardiesi. Sembra che parlare dei “nostri” Riti produca impedimento cognitivo, forse perché si finisce col credere che quanto si dice sia grosso modo vero. Che dire, se non che tutto ciò ha delle responsabilità ben precise e lascia purtroppo presagire per i prossimi Riti un sovraccarico mediatico. E che, qualora non si ponga un freno alla frenesia mediatica di qualche personaggio, nei prossimi mesi si corre realmente il rischio di finire a talent.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...