Processo responsabile Utc: l’amministrazione Panza si costituirà parte civile?

nessun commento

Il prossimo 15 settembre è fissato l’inizio del processo per direttissima che vede coinvolti il Sindaco di San Lorenzo e il responsabile dell’ufficio tecnico di Guardia Sanframondi. Poco importa se  il sindaco Panza dice che ha già fornito tutte le spiegazioni in Consiglio comunale. Quel che invece importa e che non è più tollerabile il silenzio del sindaco sulla vicenda processuale. Per l’amor del cielo, noi ci fidiamo ciecamente del sindaco, sappiamo quanto sia un virgulto d’onestà, un frate trappista del bene pubblico, un portatore sano di cilicio e contabilità; sappiamo che quando dice una cosa quella è, ma ciò non dispensa i cittadini dal chiedersi: l’amministrazione guardiese si costituirà parte civile? Noi ci fidiamo del sindaco, e della sua coerenza, quindi siamo certi che l’amministrazione non ha nulla da temere dall’inchiesta e si costituirà parte lesa. Perché finora abbiamo letto ed ascoltato solo parole di elogio, fiumi di parole spese per difendere una persona che da più di sei mesi risulta agli arresti domiciliari. Perché dal fascicolo delle indagini preliminari, come segnalato anche dal Gruppo di minoranza “Tutti per Guardia”, emerge un quadro inquietante che vede direttamente interessato il Comune di Guardia Sanframondi per la probabile gestione poco trasparente di gare di appalto: senza tralasciare il fatto che la Procura ha sottoposto a sequestro atti relativi a gare di appalto espletate dal Comune. Noi ci fidiamo del sindaco, e dell’operato della sua Giunta, anche perché adesso abbiamo capito a che cosa servivano le cascate di retorica con cui ci ha ammorbato in queste settimane: Sannio Tattoo, i pipers in formato cornamusa blues e supercazzole varie. La narrazione esagerata, quelle formule ampollose sui media e sulla stampa, servivano a mimetizzare l’inconfessabile? Una gestione amministrativa fondata sull’inciucio e sull’opacità? Su, beviamoci su un bicchiere, anche due, così dimentichiamo meglio. Su, solleviamo ancora un po’ di polvere, polvere alzata per coprire qualcosa cui probabilmente ci si dedica da tempo nel retrobottega degli uffici comunali. E allora ci chiediamo: non bisognerebbe avere un po’ più di chiarezza  e trasparenza su un tema così delicato? Insomma: qui c’è dentro la vita di una comunità, la fiducia delle persone. E meritano di essere trattate con un po’ più di rispetto: non si può lasciare nella testa di tutti un sospetto. O forse, invece, il sindaco Panza sta pensando soltanto di allungare la sua di vita (politica)? Praticamente una minaccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...