Sia lodato Floriano

nessun commento

Spunta il sole, canta il gallo, e la fantasia di Floriano è sempre un passo avanti rispetto alla realtà, Floriano una ne fa, cento ne pensa. I suoi conti se li fa. Chi paga? Do ut des (io do una cosa a te, se tu dai una cosa a me, una mano lava l’altra, ecc.). Insomma, vede lungo (addirittura un mese intero, nel 2017). Da Floriano c’è sempre qualcosa da imparare. È un nostalgico, uno che si distingue per aspetto e atteggiamenti tipici di anni ormai passati: è il reduce, il passatista, l’affezionato a vecchie ideologie o magari soltanto a vecchie canzoni. Dopo la giornata di ieri, avessi una bandiera scozzese o americana la esporrei, siccome non la possiedo mi rilasso al sole e mi dedico all’ascolto e alla visione della replica in streaming della serata internazionale targata Floriano. Quindi ascolto le fanfare, le cornamuse, il coro… L’intollerabile canzone d’amore napoletana, che detesto per lo stesso motivo per cui detesto il melodramma ossia l’enfasi sentimentale, mentre penso alla sensuale taranta e all’esaltante pizzica sequestrata dalle zecche della multicultura di Floriano. Non si può avere tutto nella vita. Ah, sweet home Guardia. Spunta il sole, canta il gallo, e la fantasia di Floriano è sempre un passo avanti rispetto alla realtà, Floriano una ne fa, cento ne pensa. Floriano piace al mondo intero. E l’universo mondo plaude Floriano. E però sarebbe sbagliato pensare che il nostro eroe, Floriano, lo faccia per agevolare la propria carriera e il proprio portafogli, no! Quello se ne impipa del nostrano, della falanghina, dell’aglianico, del glifosato. Fa quello che fa, e lo fa per il proprio incommensurabile ego e per umiliare le fantasia di questo povero paese. Sia lodato Floriano. Dio salvi Floriano. È lui con i suoi cori, i suoi balli, le sue fanfare estive a fare estate di questo fine luglio che altrimenti somiglierebbe troppo all’autunno della Scozia dei nostri ospiti e all’inverno del nostro sconforto. Anche se Floriano qualche sospetto me lo induce: perché dalla Fontana del Popolo sboccia acqua dell’Alto Calore anziché Falanghina delle cantine locali? Non capisco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...