La malerba

nessun commento

foto guardia liveGrazie alla trionfante primavera, dalle cronache cittadine cominciano a far capolino alcuni pezzi di colore ormai diventati dei veri e propri classici. Di uno di questi classici locali è protagonista fissa, visto lo stato raccapricciante delle aree verdi cittadine, la malerba. In tutti gli spazi verdi di Guardia (!!??), lungo i marciapiedi (!!??), fino all’ultima aiuola spartitraffico, infatti, la malerba svetta rigogliosa e arrogante, mentre cespugli e alberi da tempo non potati si piegano mestamente verso terra, assomigliando così sempre più ai guardiesi rassegnati. Guardiesi che, sia chiaro, amano il verde e amano vedere la loro comunità in abiti primaverili, al massimo della sua già potente capacità seduttiva. E come i metropolitani delle grandi città, anch’essi adorano soprattutto i praticelli mediamente incolti, quelli con le pratoline, le margheritine gialle, l’umile malva, il trifoglio, e anche i cespugli di biancospino, il pitosforo inebriante, i gelsomini… ma non amano affatto prati e praticelli pubblici in cui l’erba arriva ormai alla vita di un giocatore di basket, mentre i più piccini spariscono definitivamente. Oggi quello che, da un capo all’altro di Guardia, in gergo burocratico si chiama “arredo urbano”, sembra piombato in una sorta di day after post atomico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...