Multate! Multate!

nessun commento

Esaurito da mesi, come tutti noi del resto, l’impegno a difesa del Patrimonio Guardia, nelle stanze della Casa Comunale da parecchio latitavano e sonnecchiavano. Al solito e al meglio: politica poco, fatti meno che niente. Così, al risveglio primaverile (i seguaci di Floriano sembrano avere il bioritmo climatico) temerariamente hanno deciso di fondere insieme queste loro peculiarità. E dove gli altri si attardano su degrado, su chi è più ex dell’altro, inchieste varie, e altri ancora battagliano in nome e per conto dei poveri randagi (era ora!) e se la “solfata” è nociva o meno (una certa passione per l’ambiente, del resto, l’hanno sempre mostrata), il Sindaco, si affaccia dalla finestra dell’ufficio dove vive barricato da mesi, protetto da un vistoso cartello, “Si riceve solo per appuntamento”, e urbi et orbi proclama: “Ridete? Ridete pure. Giuro, vi sistemo io. Finché sono sindaco tutti a piedi (meno il sottoscritto, sia chiaro), niente macchina, basta parcheggiare a sbafo, prendete esempio dagli ospiti stranieri che usano la biga 4×4 resuscitata e messa a disposizione dal fattorino del Circo Massimo Comunale”, spiega il sindaco, col poco fiato rimasto, e togliendolo del tutto a quelli che sotto impauriti ascoltano. Qualcuno saggiamente solleva dei dubbi, qualcun altro, inopinatamente, pensa di replicare che in fondo pure Telese ha il divieto di sosta orario (non avendo, però, Floriano e i suoi seguaci dentro la sua cinta daziaria). Qualcun altro borbotta: magari, se sabato, quando vengono a Guardia, l’Umberto e il Migliore buttano un’occhiata benevola, non se ne farà niente, già si sono mostrati altamente operativi per quanto riguarda l’ex Tribunale. Invece no! Multate! Multate! Ordina il sindaco. Mica stiamo a pettinare le bambole (cfr Crozza) sulla Benevento-Caianello. Dove l’ho metto io l’autovelox? Sulla Guardia-San Lupo dove già adesso non si superano i venti all’ora? Adesso, questa faccenda del divieto di sosta a tempo su via Municipio, proprio non ci voleva. Che dirà il turista neozelandese multato mentre sorseggia il caffè da Geppino? Per tutti gli dèi dell’Olimpo! Ancora multe. Questi automobilisti danno parecchio da fare ai vigili urbani. Così tanto che una volta, per stanare quelli in divieto di sosta, si è avuta notizia di veri vigili urbani travestiti da falsi contravventori a caccia di altri falsi contravventori che volevano fregare i veri vigili: poi uno dice che a Guardia ci si annoia, così sospesi come stiamo tra Pirandello e Asterix. Multate! Multate! Vabbè, il sindaco ha imposto il divieto di sosta. E allora? E l’autorizzazione a farsi dare dieci euro dai turisti per una foto con Floriano (è già pronta la delibera?): dieci euro, nientemeno. E chi è, Brad Pitt in persona? Del resto, pure Amedeo Ceniccola propose una quindicina di anni fa l’istituzione dell’Albo degli allogeni, soltanto che, scrissero i giornali, gli antichi militi di Floriano “avrebbero dovuto sostenere un esame di cultura generale, inglese e gestione dei rapporti umani”. Comunque, un segnale di vita dalla coscienza critica guardiese: il prossimo dibattito sarà, probabilmente, intorno alla calata di Attila – per l’istituzione dell’Albo degli Unni -, magari.

Intanto i civici anglofoni girano per Guardia rigorosamente a piedi regolando il ritmo cardiaco con Runtastic.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...